Crea sito
Get Adobe Flash player
Questo sito è ottimizzato per la navigazione con browser Mozzilla Firefox. Chrome e Opera lo visualizzano bene mentre Internet Explorer si perde il bello della grafica.
Buona navigazione.

Gli indugi erano stati sciolti,
la caffeina era ormai pietrificata
e il mare si tingeva
d’un forte amaranto.

Il vento avrebbe corroso tutto
come una pioggia solforica
e gli organi emorragici si sarebbero
spappolati
e
liquefatti
marcendo l’aria.

Ho visto un bambino
con strani lividi al volto
e ho compreso perché il mare
fosse purpureo.

POESIA TRATTE DA “NEOPLASIE CIVILI”
AGEMINA, FIRENZE, 2014
LORENZO SPURIO