Crea sito
Get Adobe Flash player
Questo sito è ottimizzato per la navigazione con browser Mozzilla Firefox. Chrome e Opera lo visualizzano bene mentre Internet Explorer si perde il bello della grafica.
Buona navigazione.

Elvio Angeletti

10646724_10203778163448986_7553970441641894557_n

Borgo antico

Il sole a colorar l’azzurro di quell’angelo

che vuol cambiare Il mondo lì nel borgo,

gerani a dar vita agli angoli di pietra più nascosti,

la casetta disegnata a ricordar l’oggi,

dall’altra parte lei che comanda per non scordar il passato.

Maschere appese al muro per non far mancar il domani.

Poi ancor su, passo dopo passo nella piazzetta

sopra il bosco del Sasseto .

Gente a far capanno per saper la storia

attorno a colui che ha l’origine nel posto.

La sera un saluto da lontano al borgo antico

e a quella Torre Alfina che ci nasconde

ancor il suo passato.

Nella chiesetta una campana ai piedi dell’altare,

senza ormai il suo gancio,

ma ancor bella nel suo bronzo ricamato,

mi fa pensar al pellegrino di lì passato

in cerca del suo credere amato.

Elvio Angeletti 12/06/2011

IMG_0452

Dall’alto del colle mi incammino

ad assaporar l’aria nuova mattutina.

La torre guarda il primo sole

mentre controlla il mare.

Un canto sempre più vicino ormai si sente .

Una voce s’alza sempre più chiara

nel passar davanti alla chiesetta, mi fermo,

ascolto , poi entro , un teatro d’altri tempi,

ricordi di bambino , le corse con gli amici

dall’alta torre alla chiesetta.

La campana ancora lì , con la sua corda

pronta a chiamare i primi come allora.

Ricordi d’infanzia , risate a non finire,

volti di amici ormai lontani si confondono

nella mia mente.

La voce sempre più chiara e bella nel suo canto

accarezza le rose poste all’angolo dell’altare.

È ormai alto il sole, il teatro cambia la sua scena,

uno sguardo alla campana, un bacio soffiato alla chiesetta,

uno sguardo all’alta torre ed un ciao a quel ricordo

di un tempo ormai passato.

Quel canto antico come allora, ho sognato……….